InFEA Olbia - TempioInFEA Olbia - Tempio

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


Sezioni del sito:


Vai su


Contenuti

Home > Padrongianus > Notizie ed Eventi > Archivio > Tifa e giunco: natura e tradizione s'intrecciano

Tifa e giunco: natura e tradizione s'intrecciano

Fiume Padrongianus

22 luglio 2013

Piante tipiche degli ambienti palustri e fluviali la tifa e il giunco spinoso, sono presenti nelle rive del fiume Padrongianus e facilmente riconoscibili fra canneti e tamerici, lungo il sentiero pedonale.
Insieme all'asfodelo, anch'esso piuttosto diffuso nell'area del Parco, queste due piante sono legate all'arte dell'intreccio.
Nella tradizione la lavorazione prevedeva un'accurata scelta della materia prima e una conoscenza del ciclo vegetativo delle piante che permettesse la rigenerazione delle stesse, in altre parole un uso sostenibile di una risorsa naturale.
Il periodo di raccolta ed essicazione era infatti il primo passo importante da compiere per ottenere manufatti di buona qualità.

La fioritura della tifa (Typha latifolia L.), in gallurese buda, in sardo spadua, avviene proprio in questo periodo dell'anno. Dall'aspetto simile alla canna, questa pianta perenne si ancora al fondo fangoso e nelle immagini di vita palustre viene associata alla presenza di germani, folaghe e altri uccelli acquatici. La sua infiorescenza, con la caratteristica forma "a sigaro", molto amata per usi ornamentali, svetta sui lunghi steli di colore verde. In passato gli steli della tifa venivano utilizzati per la lavorazione delle tradizionali stuoie o per impagliare le sedie. La raccolta avveniva fra agosto e settembre.

Il giunco spinoso (Juncus acutus L.) ghjuncu in gallurese, juncu in sardo, cresce invece nelle zone sabbiose e umide.
Nella tradizione veniva raccolto proprio nei mesi di luglio e agosto.
Si sceglievano gli steli che presentavano l'infiorescenza, poi accuratamente lavorati in robuste ed elastiche fibre, si utilizzavano nell'intreccio di cestini o nella realizzazione delle nasse per la pesca.

In tempi precedenti sono stati raccolti steli di tifa e giunco, che un artigiano locale ha intrecciato e lavorato in piccoli manufatti esemplificativi di quest'arte antica, tutt'ora in mostra al Centro Servizi.

Segui InFEA OT su:  Facebook     Twitter     YouTube     Google+                          Segui Parco Fluviale Padrongianus su:  Facebook     Twitter     Instagram     Tripadvisor